AssoBio rinnova le cariche


L’associazione nazionale delle imprese di trasformazione e distribuzione dei prodotti biologici ha eletto un nuovo direttivo presieduto da Roberto Zanoni, direttore generale di EcorNaturasì spa

AssoBio, l’associazione nazionale delle imprese di trasformazione e distribuzione dei prodotti biologici (vi aderiscono 35 tra i maggiori operatori italiani del settore, con sedi in Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Puglia, con strutture operative e logistiche in tutta Italia e anche all’estero), ha rinnovato il proprio consiglio direttivo. Ne da notizia un articolo di Agronotizie.
Presidente è stato eletto Roberto Zanoni direttore generale di EcorNaturasì spa (il leader del mercato italiano: 125 supermercati interamente biologici affiliati, oltre 300 punti vendita aderenti al progetto CuoreBio). Tre i vicepresidenti: Andrea Bertoldi (direttore generale di Brio spa, società di commercializzazione di ortofrutta di proprietà degli agricoltori biologici e con filiali in Francia e Germania), Massimo Monti (amministratore delegato di Alce Nero & Mielizia, marchio storico di proprietà di oltre mille agricoltori e apicoltori, attiva anche nel settore del commercio equo e solidale) e Dino Poggio (amministratore delegato e direttore generale di Ki Group, fresca vincitrice del premio internazionale Le Fonti 2014 come miglior impresa nel settore della distribuzione dei prodotti biologici).
“Il compito che ci attende è impegnativo – ha dichiarato il neo-presidente -. Il comparto biologico è chiamato a rispondere con sempre maggior efficienza, qualità e garanzie al 59% degli italiani che, secondo le rilevazioni di Nomisma, nel 2013 ha acquistato i nostri prodotti. Dovrà allargare la platea dei consumatori, ma anche mantenere e rafforzare la sua posizione di leader internazionale. La qualità dei nostri prodotti, le garanzie e l’efficienza delle nostre imprese contribuiscono a rafforzare l’immagine complessiva della produzione italiana nel mondo, con benefiche ricadute sull’intero Sistema Paese”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here