Ricette con i cetrioli

Cetrioli amici della dieta

Foto di Barbara Toselli

I cetrioli, ricchi di potassio e acqua, sono “l’antipasto” perfetto in tutte le diete dimagranti o il rimedio disintossicante dopo qualsiasi eccesso alimentare. Ecco qualche proposta per gustarli non solo in insalata…

Originari dell’India, i cetrioli, erano già conosciuti e coltivati all’epoca degli antichi Romani. Lo scrittore Plinio ne parla nelle sue opere, ricordando che l’imperatore Tiberio era un grande consumatore di questi ortaggi, tanto da avere un suo personale orto di cetrioli sul lago Miseno. Della stessa famiglia delle zucchine e del cocomero, sono costituiti per oltre il 95% di acqua, contengono potassio, zolfo e vitamine A e C per cui, se consumati con regolarità, mantengono idratata ed elastica la pelle secca e aiutano a depurare quella grassa. Le fibre delicate e i semi contenuti nei cetrioli aiutano anche la regolarità intestinale, unendo così all’azione saziante e disintossicante anche quella blandamente lassativa. Inoltre, con i primi caldi, chi soffre di ipertensione ha bisogno di alimenti ricchi di acqua, sali minerali ma anche capaci di controllare gli sbalzi pressori. I cetrioli sono ideali a questo scopo grazie alle interessanti quantità di vitamina K che agiscono insieme al molibdeno, un prezioso oligoelemento che abbassa la pressione.

Scegliere bene

I cetrioli devono essere belli duri, avere la pelle liscia, di un verde opaco e scuro. Meglio sceglierli giovani e non troppo grossi. I cetrioli cresciuti nell’orto sono più compatti e meno acquosi di quelli coltivati su scala industriale.

Con la pelle e senza semi

La pelle ha un’alta concentrazione di nutrienti: se i vostri cetrioli provengono da colture biologiche, mangiateli con la buccia. Preferiteli piccoli, in modo che la pelle sia sottile. Se, dopo averli mangiati, vi sentite gonfi o soffrite per via dei gas intestinali, eliminate i semi, grattugiate la polpa e masticate bene. Evitate di prepararli come si faceva un tempo, cospargendoli di sale grosso per eliminare il liquido: l’acqua dei cetrioli contiene numerosi nutrienti.

Ecco alcune proposte per portare in tavola i cetrioli in modo originale e sfizioso.

Vellutata di cetrioli allo yogurt con feta e menta
Difficoltà: facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura:
Ricetta di Barbara Toselli

Spaghetti di cetriolo con pomodori, basilico e olive
Difficoltà: facile
Preparazione: 35 minuti
Cottura:
Ricetta di Paola Galloni

Tronchetti di cetriolo con mousse di formaggio
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Barbara Toselli


Mangia e bevi di carote e cetrioli allo zenzero
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here