100 cibi in conserva


Da "a" come acciughe a "z" come zucchine, si parte da cento alimenti, in particolare frutta, ortaggi ed erbe aromatiche, e si prendono i diversi metodi conservazione in vaso: sottolio,sottaceto, agrodolci, sciroppi ecc. per combinare i due elementi tra loro in modo da ottenere un campionario ricchissimo di possibilità per mettere via gli alimenti e i sapori più graditi

Editore: Tecniche Nuove
Pagine: 125
Formato: 14,3x21 cm
Anno: 2007
Prezzo: 7,90 euro

Da "a" come acciughe a "z" come zucchine, si parte da cento alimenti, in particolare frutta, ortaggi ed erbe aromatiche, e si prendono i diversi metodi conservazione in vaso: sottolio,sottaceto, agrodolci, sciroppi ecc. per combinare i due elementi tra loro in modo da ottenere un campionario ricchissimo di possibilità per mettere via gli alimenti e i sapori più graditi.
Oltre a spiegare come eseguire le ricette di conservazione, con tutta la dovuta attenzione ai procedimenti per evitare muffe o alterazioni del prodotto che possono avere gravi conseguenze per la salute, l’autore suggerisce anche come utilizzare poi le varie conserve dolci e salate in piatti che contribuiranno ad arricchire la varietà dell’alimentazione quotidiana.
Non solo un ricettario dunque, ma uno strumento indispensabile per tutte le cucine.

L'autore

Giuseppe Capano
Giuseppe Capano chef e docente in corsi di cucina, collabora da anni con Cucina Naturale ed è autore presso Tecniche Nuove di La cucina mediterranea delle verdure; in questa collana ha pubblicato sia da solo sia come coautore numerosi libri tra cui: 100 cibi in conserva (2007), Prevenire il colesterolo (con Bruno Brigo, 2007). Vive e lavora tra Milano e Trento.

Amarene sciroppate alla cannella
Preparazione: 25’ Cottura: 30’
Difficoltà: bassa
Costo: basso
Ingredienti per 2 vasi da 500 ml:
500 g di zucchero,
200 ml di acqua,
1 stecca di cannella,
1 kg di amarene.
1. Mettere lo zucchero in una pentola insieme alla stecca di cannella e l’acqua, portare a ebollizione e cuocere lentamente per 10’. Nel frattempo lavare le amarene, asciugarle, eliminare il picciolo e snocciolarle.
2. Togliere la stecca di cannella dallo sciroppo, aggiungere la frutta e cuocerla a calore molto basso per 20’ circa fino a renderla morbida ma non sfatta, travasarla delicatamente nei vasi, lasciare raffreddare, chiudere e conservare.

Conservazione
Dove: luogo buio, fresco e asciutto
Quanto prima dell’uso: 2 mesi
Quanto dopo l’apertura: 3-4 mesi

Note: ancor più delle ciliegie le amarene hanno un effetto diuretico che favorisce l’eliminazione delle scorie azotate. Il succo rimasto dal frutto può essere utilizzato per rinfrescanti bibite estive allungandolo con acqua fredda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here